GUARNIZIONI A PACCO / TITANO

Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più: Privacy policy

Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser

Le guarnizioni a pacco sono diffusamente impiegate per tenute dinamiche su steli e pistoni di cilindri oleodinamici operanti ad alte ed altissime pressioni, e caratterizzati da lunghe corse di funzionamento.

Le guarnizioni per fluidodinamica sono costituite da strati di tessuto di particolare resistenza, impregnato di materiale sintetico resistente sia all’acqua, che agli oli e per una temperatura di esercizio di 120° per il gommatela e più di 200° con FPM, saldamente uniti tra loro con appropriata vulcanizzazione.

Composti generalmente da una base, da uno o più collari a V e da una spandiguarnizione o tetto che chiude e completa il pacco. I collari a V sono il cuore delle guarnizioni a pacco, adatte ad allargarsi quando vengono sottoposte alla pressione dei liquidi vengono anche realizzate in gomma per tenere anche a basse spinte e mantenere il pistone pulito.

Per necessità di montaggio inoltre, le guarnizioni a pacco possono essere fornite tagliate; mentre con il nostro sistema collaudato possiamo realizzare dei tagli con giunte nei collari per ottenere delle dimensioni fuori misura senza la necessità di realizzare costose attrezzature.

GOMMATELA: Tessuto di fibra di cotone rivestito di gomma NBR mantiene ottime caratteristiche meccaniche ed è adatta per impieghi generici. Resiste all’aria e all’acqua a temperature non superiori a 70°C.

FPM: Le performance di questi manufatti li rendono idonei in applicazioni in cui le temperature d'impiego vanno da -25°C a + 240°C. In certi casi la funzionalità in condizioni statiche è garantita anche a temperature inferiori a -45°C.  Inoltre è adatto per la sua speciale resistenza ai prodotti chimici, ai solventi e agli idrocarburi

KEVLAR: Il Kevlar® è dotato di una resistenza meccanica alla trazione molto elevata: a parità dipeso è circa 5 volte più resistente dell’acciaio.
Inoltre, risulta resistente al calore, alle fiamme, agli impatti e alle vibrazioni.